Il sito dell'Istituto Nautico San Giorgio utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Law

Conduzione apparati e impianti

 

Il Diplomato in “Trasporti e Logistica”:

 

  • ha competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti alla progettazione, la realizzazione, il mantenimento in efficienza dei mezzi e degli impianti relativi, nonché l’organizzazione di servizi logistici;
  • opera nell’ambito dell’area Logistica, nel campo delle infrastrutture, delle modalità di gestione del traffico e relativa assistenza, delle procedure di spostamento e trasporto, della conduzione del mezzo in rapporto alla tipologia d’interesse, della gestione dell’impresa di trasporti e della logistica nelle sue diverse componenti: corrieri, vettori, operatori di nodo e intermediari logistici;
  • possiede una cultura sistemica ed è in grado di attivarsi in ciascuno dei segmenti operativi del settore in cui è orientato e di quelli collaterali.

 

È in grado di:

 

  • integrare le conoscenze fondamentali relative alle tipologie, strutture e componenti dei mezzi, allo scopo di garantire il mantenimento delle condizioni di esercizio richieste dalle norme vigenti in materia di trasporto;
  • intervenire autonomamente nel controllo, nelle regolazioni e riparazioni dei sistemi di bordo;
  • collaborare nella pianificazione e nell’organizzazione dei servizi;
  • applicare le tecnologie per l’ammodernamento dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico e organizzativo dell’impresa;
  • agire, relativamente alle tipologie di intervento, nell’applicazione delle normative nazionali, comunitarie ed internazionali per la sicurezza dei mezzi, del trasporto delle merci, dei servizi e del lavoro;
  • collaborare nella valutazione di impatto ambientale, nella salvaguardia dell’ambiente e nell’utilizzazione razionale dell’energia.

 

Nell'articolazione “Conduzione del mezzo”, opzione “Conduzione di Apparati e Impianti Marittimi”, vengono approfondite le problematiche relative alla gestione e alla conduzione di impianti termici, elettrici, meccanici e fluidodinamici utilizzati nella trasformazione e nel controllo dell’energia con particolare riferimento alla propulsione e agli impianti navali. Il Diplomato possiede inoltre conoscenze tecnico-scientifiche sulla teoria e tecnica dei controlli delle macchine e degli impianti ed è in grado di occuparsi e gestire gli impianti di tutela e disinquinamento dell’ambiente.

 

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Trasporti e Logistica” – articolazione “Conduzione del mezzo” - opzione “Conduzione di Apparati e Impianti Marittimi” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

 

  • Identificare, descrivere e comparare le tipologie e funzioni dei vari apparati ed impianti marittimi.
  • Controllare e gestire il funzionamento dei diversi componenti di uno specifico mezzo di trasporto.
  • Intervenire in fase di programmazione, gestione e controllo della manutenzione di apparati e impianti marittimi.
  • Controllare e gestire in modo appropriato apparati e impianti di bordo anche relativi ai servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri.
  • Interagire con i sistemi di assistenza, sorveglianza e monitoraggio del traffico e gestire le relative comunicazioni nei vari tipi di trasporto.
  • Cooperare nelle attività di piattaforma per la gestione delle merci, dei servizi tecnici e dei flussi passeggeri in partenza ed in arrivo.
  • Operare nel sistema qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

 

Propedeutico a: 

 

Il diplomato potrà trovare impiego:

 

a bordo come Allievo Ufficiale di Macchina;

 

a terra in molteplici ambiti quali i settori delle Riparazioni Navali in porto, dell’Industria Meccanica, del Trasporto Ferroviario, dell’impiego autonomo nella Motoristica e nell’Impiantistica termica, elettrica, meccanica e idraulica. La loro competenza emerge negli Istituti di classificazione navali e negli Enti di sorveglianza ispettiva.

 

Potrà completare la propria formazione post diploma presso gli Istituti Tecnici Superiori dell'ambito “Mobilità delle persone e delle merci” presente all'Accademia Mercantile di Genova, “Efficienza Energetica” a Savona, “Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici” a La Spezia.

 

Ha l'accesso a qualsiasi indirizzo universitario con una preparazione di elezione per Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Navale, Economia delle aziende marittime, della logistica e dei trasporti, Maritime Science and Technology.

 

Discipline di indirizzo dell’Opzione di studio Conduzione Apparati Impianti Marittimi

 

Materia

Logistica

   

3

3

 

Meccanica e macchine

   

5

5

8

Scienze della navigazione, struttura e costruzione del mezzo

   

3

3

4